Cammino di Assisi - cammino ufficiale di San Francesco   Città del Cammino

”Vade Francisco et repara domum meam”

Link: Vita e opera di Francesco

7° Tappa Sansepolcro - Città di Castello

SANSEPOLCRO - CITTA’ DI CASTELLO
La prima importante meta di oggi è la scalata di Montecasale dove è situato un piccolo Eremo, l’unico edificato da Francesco. Si lascia il borgo mediovale, si raggiunge via Montefeltro, transitando, via della Fraternita, via Matteotti, Via Ranieri e all’incrocio con Via Montefeltro si prende al semaforo  via Francini che prosegue in via Galilei, ed al prossimo incrocio, si gira sx  in via del Mulini (*), che porta dopo 150 metri sul sentiero n. 4., che in 5,0 Km porta all’eremo.

(*) In caso di maltempo, si prosegue per Via Galilei, si raggiunge l’ospedale, e si svolta a sx seguendo le indicazioni. Un percorso alternativo che porta all’Eremo Montecasale sulla strada normale.

Tempo impiegato per raggiungerlo: 2,00 - 2,30 ore.


Dopo la visita all'eremo, si riprende il cammino sul sentiero n. 4, si sorpassa la "Casa ferie francescana" e, dopo 200 metri circa, il sentiero gira a destra; si sale per 3 chilometri e mezzo, dove si incontra un cancello che sbarra la strada: si attraversa e si richiude. A questo punto si lascia il sentiero 4 (che svolta di 360° che sale al crinale) e si prosegue sulla carrareccia che gradualmente inizia a scendere. Percorso 1 chilometro e 400 metri, si incontrano dei ruderi e, poco più avanti, si attraversa un piccolo guado. E' facile incontrare mucche al pascolo che si vanno ad abbeverare. La strada torna a salire e, percorsi appena 300 metri, s'incontra Cà Brocchi; si svolta a destra e si prende una bella carrareccia: dopo 950 metri si passa davanti ad un’altra casa abbandonata (Abbadiccia) e qui inizia anche il sentiero CAI n. 101 che coincide per un tratto con il nostro cammino. Fatti altri 1000 metri si supera un cancello (per favore, apritelo e poi richiudetelo). Si prosegue fino ad incontrare, dopo circa 900 metri su di una curva stretta, dei grossi sassi squadrati sulla destra, si gira sullo stretto sentiero si prosegue per 600 metri fino a quando il sentiero sfocia su un bivio asfaltato; si scende, tenendo la destra per 150 metri fino alla casa cantoniera (sulla sinistra) e, appena superata, si giunge nel sentiero che scende a valle. Dopo circa 900 metri, si incontra un bivio, mentre il sentiero (CAI n.101), devia a dx, il cammino continua diritto e, dopo 2 chilometri e 300 metri, si incontrano le prime case. Dopo 1 chilometro si giunge a Pitigliano, si gira a sx  su strada asfaltata si passa il ponte al bivio si va Dx (500 mt) dopo altri 500 mt si arriva a Selci-Lama si procede su strada asfaltata  e dopo circa un Km inizia la segnalazione  del sentiero CAI n. 105  e anche questo lo seguiremo per un altro tratto. Percorso ancora un Km 2 all’incrocio si procede diritto sullo sterrato (300 mt) che sfocia su carraia girando a sx  per 100 mt e svoltando di nuovo a dx su sterrato.
Dopo 900 circa si giunge su carraia sterrata e si svolta a dx e all'incrocio si prende a sx su strada asfaltata, si transita la frazione di Titta e si procede verso città (Km 5,00 si raggiunge il rifugio dopo avere transitato le seguenti Vie….. Pieve delle Rose…. Zampini … XI Settembre .. Via dell’Arco e via della Fraternità)

Tempo percorrenza ore  7,30 - 8,30

Tappa successiva

Home