Cammino di Assisi - cammino ufficiale di San Francesco   Città del Cammino

”Vade Francisco et repara domum meam”

Link: Vita e opera di Francesco

Dovadola - Portico

1

Si parte dal rifugio " Benedetta Bianchi Porro", si lascia il paese di Dovadola, si prende la statale (fare attenzione) a sinistra, si percorrono circa duecento metri, si svolta sulla sinistra proprio all'altezza del cartello "Dovadola". Ecco, si inizia con la prima scalata ad un Monte Santo, poiché è bene sempre guadagnarsi ciò di cui si vuol godere. Si prende l'antico sentiero che porta all’eremo di San Antonio: meglio iniziare con calma perchè fino a Montepaolo è tutta salita. Il sentiero nella prima parte è stretto e sbocca dopo 40 minuti su carraia ghiaiata, si sale a destra e, prima che si arrivi all'asfalto, si prende il sentiero a sinistra. In 25 minuti esso sfocia sulla strada asfaltata che ora spiana e sale leggermente verso l'eremo. Poco più avanti si raggiunge una carrareccia laterale sulla sinistra (da prendere al ritorno dalla visita all'eremo), la si sorpassa per raggiungere il Santuario. Dopo circa 1,30 ora dalla partenza finalmente si giunge alla prima meta e si tira un po' il fiato dopo la prima Grande Scalata.
Si torna indietro di un migliaio di metri e si prende il sentiero sterrato sulla destra (già visto in precedenza). In 1-1,20 ora si sbocca sulla provinciale, si gira a destra e, percorsi un paio di chilometri, si giunge in cima al monte Trebbio.
Si svolta a sinistra procedendo sul crinale asfaltato per 2,5 Km e, prima dell'agriturismo "Pratello", si prende il sentiero a sinistra. Fatti circa 2 Km si arriva sulla asfaltata che porta a Modigliana, si svolta a sinistra e dopo un chilometro circa si prende il sentiero a destra. Dopo 4 Km si arriva alla Marzanella. Dopo una meritata sosta e aver scambiato quattro chiacchiere con Franco, si riprende svoltando a sinistra al primo bivio sul crinale ondulato, si transita il Monte Busca e si prosegue in discesa (asfaltata) verso Portico seguendo le indicazioni. Al bivio si prende a sinistra per Querciolano e si scende fino a quando non si incontra sulla destra una carraia ghiaiata (dopo agriturismo "La Montanara") con indicazione "Laghi", che poi diventerà sterrata nell'ultimo tratto. Si entra di nuovo nella strada d’asfalto e in breve tempo si arriva a Portico (circa 10 minuti). Si attraversa la statale e si arriva al Vecchio Convento dove vi accoglie l'hospitalera Sig.ra Marisa.
Tempo di percorrenza: 8,30 - 9,30 ore

Si raccomanda di fare rifornimento alla partenza di tutto ciò che serve per il cammino, perchè di solito si lascia il paese alla mattina e si cammina tutta la giornata in mezzo alla natura.
Questa è la regola da seguire per tutte le tappe appenniniche.

Tappa successiva

Tappe

Home